[07:49, 19/1/2017]

❤ : buongiorno😘😘
❤ : come stai? tanto sonnone!?
io:Madonna
io: Non so se sto bene
❤ :  qui neve e si starebbe bene a letto mi sa
❤ :  cioè?
io:  Mi hanno svegliato le urla di un vicino
io: : Non so se i piantini
io: : La stanchezza
io: : Sono influenza
❤ :  come i piantini?
io: Ieri un pochini
io:Te come stai?
io: Nevica?
❤ :  quanto mi dispiace
io: Ma sono tonta non ti preoccupare
❤ :  ma no
perché devi dirti questo?
❤ : posso aiutarti? nn so
io: Non lo so
io: Ti racconterò quando ci vedremo
io: Tranquillo
❤ :  cioè?
io:: Eh che magari ti racconto quello che sento
io: Che a volte mi fa mettere tutto in discussione
io: È che mi crea turbe
io: MA fondamentalmente sono mie insicurezze
io: Dovrei tenerle x me forse
io: Ma se ti va ne parliamo
❤ :  perché? magari il confronto aiuta.
io: Magari hai delle soluzioni
io: Dei consigli
❤ :  certo che se ti ‘sento’ sempre piangere capisco che dipende da me anche se nn ne parli
io: Non dipende da te
io: Sono io
io: Non piango sempre
io: È un mio modo di sfogarmi piango anche di rabbia
io: Piango quando non capisco
io: Forse piango sempre in effetti però
io: Mannaggia a me
io: Mo mi sta prendendo male
io: Mi dispiace
❤ :  no no no
❤ :  nn farti prendere male
❤ :  fammi capire
❤ :  per cosa piangevi ieri?
io: Mi dispiace non dovevo farti preoccupare
io: Che ho voglia di stare con te
io: Non so se te lo vuoi
io: E partono i film
io: Le paranoie che terminano con il
io: Sono una sega appiccicosa come mi hanno detto in passato
io: E rovino tutto
io: Sembra semplice
io: Sembro stupida
io: Scusa …
❤ :  non devi scusarti ne sentirti un peso
❤ :  perché così nn è
io: Lo spero
io: Vorrei farti stare bene un decimo di quello che fai stare bene me                                           io: Ma non lo so se ci riesco
io: Sto a piange pure ora!
io: Quanto so tonta
io: 😂
❤ :  ma nn mi sembra che ti sto facendo stare bene
io: Invece sì
❤ :  sei spesso triste
❤ :  questo nn va bene
io: Ho rovinato tutto vero?
❤ :  no no
❤ :  perché dici sempre le cose brutte?
❤ :  nn ti fa bene
❤ :  calmati un attimo
io: Ok
❤ :  non hai rovinato niente
❤ :  è che stiamo anche nn vicini.io faccio una vita di merda.ti faccio solo impazzire.
❤ :  nn va molto bene che tu ti senta in questo modo
❤ : nn piangere guarda che Siri mi dice tutto
io: ❤
io: Finito piantino
io: Siri folle
io: Vado a lavoro
❤ :ti voglio molto bene nn ti dimenticare di questo però capisco che sono una frana

Te che passi per caso e leggi tutto questo, per favore, dammi una tua impressione.

Sono matta?

 

 

Annunci

6 thoughts on “[07:49, 19/1/2017]

  1. Ti lascio la mia opinione.
    Sono una “lettrice per caso”, che non ti conosce se non da questo post (e da pochi post precedenti), che inoltre non sa se ❤ ti voglia davvero bene o meno, quali sono le vostre vite, i vostri piani futuri (se ne avete), il vostro sentire…
    Quindi, considerato tutto quello che ho scritto qui sopra:

    1) ai “maschi” non sempre piace il ruolo di confidente delle proprie ragazze
    2) spesso sono più pratici/pragmatici… loro può essere che non soffrono della distanza
    3) non ti devi buttare giù pensando alla lontananza… probabilmente fa male solo a te

    Chiarisco: non voglio dire che “i maschi” siano insensibili, ma in media sono più pratici e sereni. Meglio invece concentrarsi sul proprio futuro, sulle cose che dipendono da te, su quello che tu vuoi dalla tua vita (sotto i più svariati aspetti: lavoro in primis) che percepirti in funzione della tua storia con un’altra persona.

    Con questo non ti voglio per nulla fare prediche o criticare. Mi sembri tanto giovane, ecco, a leggere quello che scrivi. Giovane e ancora incerta sulla piega da far prendere alla tua vita. Forse mi sbaglio…

    Io sono credo abbastanza più vecchia di te. Ho “famiglia”, due bambini, un marito, un lavoro,… etc. Se posso dire, la mia vita non è perfetta e nemmeno si avvicina a quanto “sognavo” quando ancora non avevo figli. Se mi è permesso esprimere la mia opinione, ci sono poche cose importanti nella vita: una è la salute, forse la più importante, l’altra è avere un lavoro, una stabilità economica. Se avrai una famiglia e dei figli: scegli un compagno che sia rispettoso di te e ti voglia bene (e che anche tu rispetti e ami). La passione e l’amore non durano tutta la vita (se non ci si impegna ad alimentarle). Le cose che al giorno d’oggi vengono viste come essenziali sono in gran parte effimere. Io me ne sono accorta sbattendoci il muso.

    Sta a te in primis dare significato alla tua vita. Se lui è la persona giusta, lo scoprirai solo vivendo… che stiate lontani o vicini alla fine, se c’è la volontà di stare insieme, un progetto comune, non conta. Se invece il progetto comune non c’è ed è quello che ti fa stare male, allora devi essere tu a decidere se vale la pena, per te, aspettare, o se è meglio prendere una decisione più drastica.

    Scusami se sono stata inopportuna… prendi queste parole come una mia opinione (che può anche non essere pertinente ai fatti). Buona fortuna qualunq! 🙂

  2. sei molto dolce e mi danno conforto queste parole. sai a volte la cosa più difficile è non farsi sopraffare da tutta questa mole di pensieri.
    hai scritto molte cose giuste su cui vorrei e devo riflettere. sono giovane e assolutamente immatura, innamorata dell’amore ma per niente di me, fregata da quelli che credevo gli amori della mia vita e al momento credo di poter dire che sono innamorata di questo ragazzo che conosco da luglio.
    vorrei avere più amore per me stessa e meno bisogno di approvazione, e a volte vorrei fregarmene di più e poter dire a me stessa con totale onestà che infondo sto bene anche da sola.

  3. Probabilmente anche questo periodo dell’anno non è dei più allegri (inverno, buio, disagi e brutte notizie come quelle che si sentono ora…) e non sempre si riesce a uscire e a tenere a bada i pensieri.
    Secondo me, lavorare e/o fare qualche cosa che ti coinvolga, ti impegni la mente, qualcosa che ti interessi e a cui tieni può aiutare molto a non “andare in loop” di pensieri negativi. Non è che devi trovarti per forza un hobby, eh, ma piano piano arrivare a volere più bene a te stessa, ad apprezzare quelle che sono le tue qualità…
    Buona fortuna! 😀

  4. ah, la giovinezza!
    Niente e nessuna delle cose che posso dire sostituirà o anticiperà i cambiamenti dell’età (matura)?
    Della vecchiaia non ne so ancora molto, ma dopo i 35 ho incontrato raramente turbamenti come quelli che descrivi.
    Io posso solo leggere la trascrizione e dirti quello che mi pare di cogliere: non sei matta. Tanto dolce, sensibile, ma non matta. Il tono non ‘sfarfalla’, non ci sono evidenti contraddizioni, nessun riferimento agli alieni o ai rettiliani o alle scie chimiche. Tutto regolare, visto da qui.

    Poi, i “consigli” pragmatici (ovvero, privi di anima e sentimento, ma che portano a casa il risultato) riguarderebbero quello che *io* metterei in una relazione.
    Chiedere troppe conferme alla fine presuppone il dubbio, e alla lunga rischia di generare dubbi anche quando non ci sono.
    Se lui ti manca, questo è un discorso coerente e che basta a se stesso, anche senza paranoie: diglielo e digli che ti venga a trovare presto! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...